Tante idee regalo uniche per il Natale

La corsa ai regali non mi appartiene, ma mi piace dedicare attenzioni alle persone che amo e poter donare loro qualcosa per me è un atto di cura a cui non posso proprio rinunciare. Mi piace scegliere però, il più possibile, regali che abbiano un significato e un valore che va oltre l’oggetto in sé.

In vista del Natale le organizzazioni di volontariato e gli enti del terzo settore si scatenano con la creatività e le proposte: sicuramente la vostra onlus del cuore avrà delle idee regalo da proporre o comunque potrete cercare proposte per la causa che vi sta più a cuore: ambiente, infanzia, giovani, protezione civile, migranti…. Il sito di Italia non profit ha raccolto a questo link moltissime proposte del mondo non profit: https://italianonprofit.it/regali-solidali-di-natale/

Trovate la categoria abbigliamento, addobbi, cibo, oggettistica o donazioni. Potete scoprire anche nuove associazioni in base all’elenco per temi predisposto dal portale.

Tra le tante associazioni non posso ovviamente non segnalarvi anche le idee regalo di Agevolando, la onlus con cui collaboro e che sostiene progetti per l’autonomia di ragazzi/e cresciuti in comunità o affido. E siamo molto felici che a Rimini i nostri prodotti siano stati selezionati dall’associazione Humus che invita a scegliere con questa iniziativa il consumo e critico: https://www.produzionidalbasso.com/project/altronatale-2/

La proposta per il Natale di Humus https://www.produzionidalbasso.com/project/altronatale-2/https://www.produzionidalbasso.com/project/altronatale-2/

Anche le organizzazioni del commercio equo e solidale vi offrono una vasta gamma di prodotti bio e che vi permettono di dare valore ai vostri acquisti. Vi segnalo lo shop online di Pacha mama a Rimini: https://altromercatoshop.pachamama-rimini.org e l’iniziativa “Un pacco alla camorra” che raccoglie fondi per le realtà partner del Pacco e sceglie solo prodotti da una filiera di agricoltura sociale. Da dieci anni un’iniziativa che permette di sostenere realtà che danno lavoro a persone in difficoltà e restituiscono valore ai beni confiscati. Potete scegliere il pacco nell’edizione speciale di Natale o la limited edition con il “Commissario Mascherpa”: https://www.ncocommercio.com

Rimanendo in tema vi segnalo la bellissima idea de “La scugnizzeria” di Rosario Esposito La Rossa. Una libreria tra Scampia e Melito (a Napoli) ma che è molto di più: un punto di ritrovo per gli “scugnizzi” del quartiere, un luogo in cui si promuove e diffonde cultura per sconfiggere il nemico indicibile. “Dove prima si vendeva la droga oggi si spacciano libri” è lo slogan di questa realtà. Con 10 euro più spese di spedizione puoi ricevere a casa un libro, un’opera tipografica in tiratura limitata, una rivista, un docufilm e un eBook. Tutto edito da Marotta&Cafiero. È anche possibile donare “un libro sospeso” alla libreria o acquistare il cofanetto di letteratura africana “A casa loro”. Scopri di più su questa realtà:https://www.facebook.com/lascugnizzeria/

Simmaco Perillo, presidente della Coop. Al di là dei sogni con il Pacco alla camorra. Info&ordini: www.ncocommercio.com

A proposito di libri: sapete che per me è il regalo sempre più gradito e prezioso da fare o ricevere. Se potete fate anche in questo caso scelte etiche e scegliete le piccole librerie indipendenti per i vostri acquisti (lo hanno detto anche Barack e Michelle Obama, chi sono io per non farlo?). quest’anno queste librerie si sono organizzate attraverso il portale “Bookadealer” che permette consegne a domicilio dalle librerie indipendenti di tutta Italia: https://www.bookdealer.it

Un’idea deliziosa è anche quella della “Piccola Farmacia Letteraria” di Firenze che ha creato delle Box (per Natale, compleanno o per una persona speciale) personalizzabili, per far ricevere alle vostre persone del cuore una scatola con libri e gadget appositamente pensati per lei o per lui con una dedica. Tutte le proposte a questo link: https://www.piccolafarmacialetteraria.it/le-box-personalizzate/

Qualche spunto anche dal mondo religioso: sapete che sono un’affezionata frequentatrice del millenario “Monastero di Camaldoli” nel Casentino e l’Antica Farmacia dei monaci camaldolesi offre tantissime proposte e idee regalo: https://anticafarmaciacamaldoli.it/it/

Dal miele alle caramelle al propoli, dalla cioccolata ai saponi passando infine per vini e liquori: quest’anno una novità è l’amaro digestivo al rabarabaro.

Tante proposte  anche dalla Fraternità di Romena che ha ideato delle confezioni regalo a tema: amore, umiltà, fiducia, tenerezza… ma anche icone, libri, ciondoli, ceramiche, nardo e tanti altri prodotti.

Anche realizzare regali a mano, fatti da voi, è una coccola che potete donare alle persone che vi stanno vicino riducendo le spese ma aggiungendo amore e originalità al vostro gesto. Un’idea semplice e gustosa? Il Mix per la cioccolata in tazza della mitica Benedetta Rossi secondo me è una bellissima proposta.

Infine, ci sono tanti regali che potete fare anche a chi non conoscete direttamente ma che sono certa vi faranno star bene fare.

Mi è stata segnalata una iniziativa di cui mi sono subito innamorata: “Nipoti di Babbo Natale” è un portale – realizzato da “Un sorriso in più” – che permette di esaudire il desiderio di un anziano o un’anziana in casa di riposo per il Natale. Richieste di una tenerezza incredibile: una tuta azzurra, una stecca di cioccolato, l’abbonamento a una rivista…

Piccoli desideri che si possono esaudire per riscaldare il cuore di chi in questa pandemia si è ritrovato ancora più solo.

Ecco qui: https://www.nipotidibabbonatale.it (li trovate anche su Facebook e Instagram)

https://www.nipotidibabbonatale.it https://www.nipotidibabbonatale.it

Un’idea molto gettonata quest’anno è stata quella delle “Scatole di Natale”. L’invito è quello di riempire una scatola con: qualcosa di caldo, qualcosa per la cura della persona, qualcosa per il tempo libero, qualcosa di dolce e un bigliettino e poi donare la scatola a un’organizzazione che si occupi di persone in difficoltà o senza fissa dimora.

E poi un gesto simbolico, ma di vitale importanza per non dimenticare la tragedia che ogni giorno si compie nel Mediterraneo: “Una coperta per Yusuf” è l’iniziativa per contribuire a realizzare una coperta di lana in memoria del piccolo  il piccolo di sei mesi morto a seguito del naufragio dell’11 novembre, soccorso dai volontari della Ong Open Arms e seppellito nel cimitero di Lampedusa. Si può partecipare anche solo con un quadratino di 10 cm che si potrà inviare o consegnare nella parrocchia di Lampedusa o spedirla all’indirizzo della biblioteca dell’isola: Biblioteca IBBY, Via Roma, 34, 92031 Lampedusa (AG). Una coperta per proteggere simbolicamente i più deboli e i più cari.

Foto dalla pagina Facebook: “Forum Lampedusa Solidale

Ecco solo alcune idee per voi, ma sono certa che la vostra generosità e creatività sapranno ulteriormente arricchire questo elenco. Buona scelta!

Silvia Sanchini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...