#DIRITTIALFUTUROTOUR. A RIMINI CON IL GARANTE NAZIONALE PER L’INFANZIA E L’ADOLESCENZA

10422109_438113589677071_551310592522563661_nDiritti al futuro tour. Una piccola grande Italia da raccontare. Dieci tappe in giro per l’Italia in cerca di «buone pratiche» per far girare informazioni, energia, speranza. E’ questo lo spirito del Tour promosso dall’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza(tour.garanteinfanzia.org) e che è stato inaugurato il 15 Febbraio all’Aquila e si prolungherà fino alla fine di Marzo. La quarta tappa del tour ha toccato lo scorso 24 Febbraio la città di Rimini dove il Garante Vincenzo Spadafora ha incontrato i ragazzi e i volontari di “Mare di Libri”, Festival dei ragazzi che leggono (www.maredilibri.it) e a seguire l’Associazione Agevolando (www.agevolando.org), al Centro Giovani “RM25”.

L’incontro con “Mare di Libri” si svolge al Museo della Città alla presenza anche dell’Assessore alla Cultura Massimo Pulini. È un incontro nato in maniera molto speciale. Viola, 16 anni, legge su Facebook che il Garante è in cerca di “buone notizie” che riguardino i bambini e gli adolescenti per incontrare realtà significative del territorio nazionale. Viola è da ormai 5 anni volontaria del Festival, un’esperienza che la rende molto orgogliosa. Decide di scrivere al Garante per invitarlo ad incontrare lei e gli altri ragazzi che organizzano il Festival e lui accetta subito il suo invito.

Davanti a un folto gruppo di adolescenti con le loro felpe blu e ai genitori e responsabili adulti del Festival che li accompagnano, Viola e Elena raccontano in maniera appassionata il loro amore per la lettura e Elena esprime anche la sua rabbia: “Siamo stanchi di sentire mass-media e adulti che descrivono la nostra generazione come superficiale, disinteressata ai libri e alla cultura, incapace di impegnarsi. La realtà di Mare di Libri, organizzata quasi totalmente da noi ragazzi, dimostra che gli adolescenti italiani hanno molto da dire e da offrire”.

Il Garante rimane piacevolmente colpito da questa realtà così unica nel panorama nazionale e si impegna a sostenere il Festival e a farlo conoscere affinchè sia un evento sempre più partecipato e coinvolgente, a partire dalla prossima edizione che si svolgerà a Rimini il 12-13-14 Giugno.

Dal Museo della Città ci si sposta al Centro Giovani “RM25”, dove il Garante incontra i ragazzi e i volontari dell’Associazione Agevolando. Ci racconta questo momento una delle protagoniste, Adina Jujic, socia di Agevolando Ferrara e del Care Leavers Network dell’Emilia-Romagna:

Un momento davvero significativo l’incontro a Rimini tra Agevolando (che propone servizi ai ragazzi neomaggiorenni, vissuti fuori dal contesto famigliare, il sostegno necessario per diventare autonomi) e il Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza Vincenzo Spadafora. Lo scambio di opinioni, idee e realtà differenti è stato incredibile:si percepiva l’impegno e la passione di chi portava le testimonianze, gli obiettivi raggiunti dai progetti, e di chi ne prendeva atto. Sono stati ricordati molti dei bisogni dei ragazzi, ospiti di comunità, riassunti il più fedelmente possibile nelle dieci Raccomandazioni del Care Leavers Network (una rete costituita DA ragazzi ex ospiti di comunità, PER i ragazzi che sentono la necessità di dire la loro, esprimere il proprio punto di vista o segnalare un comportamento non corretto da parte del sistema che li circonda), che verrà ufficializzato il 28 marzo 2015 a Bologna. L’ascolto interessato e sincero da parte del Garante ha reso possibile l’instaurazione di un dialogo, un impegno reciproco che è diventato simbolo dell’inizio di un cambiamento. Il tutto amplificato da un ambiente intimo e confortevole, capace di trasmettere benessere ai presenti”.

Il Garante ha dialogato con i ragazzi, che hanno raccontato le loro storie e la loro esperienza. In particolare Jonathan e Ahmed, che grazie a un percorso nelle comunità di accoglienza e ad Agevolando si sono pienamente integrati nel territorio riminese e sognano un futuro sereno, e Jennifer che dopo 5 anni in comunità oggi è volontaria attiva di Agevolando per aiutare altri ragazzi che vivono o hanno vissuto la sua stessa esperienza.

Il Garante si è assunto nei confronti di Agevolando alcuni impegni concreti: a partire dalla implementazione di un sistema di monitoraggio con la diffusione degli esiti di un’indagine condotta con le procure nazionali), ma anche impegno ad ascoltare il punto di vista dei giovani in tutela e sostegno alle proposte e alle iniziative per i neomaggiorenni espresso dalle “Raccomandazioni” dei ragazzi, che il Garante ha deciso di valorizzare e diffondere.

Insieme al Garante i volontari di Agevolando hanno spento anche le candeline sulla torta per il secondo anniversario di “Se potessi” –Sportello del Neomaggiorenne della provincia di Rimini, un servizio promosso dalla sede riminese di Agevolando in collaborazione con la Fondazione San Giuseppe per l’Aiuto Materno e Infantile ONLUS.

Presenti all’incontro anche la vice sindaco e assessore ai servizi socialiGloria Lisi, diversi rappresentanti dell’Azienda USL di Rimini e coordinatori ed educatori delle comunità educative della provincia di Rimini.

Un pomeriggio che ha sicuramente avuto il merito di colmare quella distanza che spesso esiste tra i più giovani e le istituzioni, soprattutto i giovani più vulnerabili e che spesso tendono a rimanere ai margini delle decisioni e della società. In questo caso l’idea di andare ad incontrarli nei luoghi in cui abitualmente si ritrovano e di ascoltare il loro specifico punto di vista li ha fatti sentire apprezzati e ha sicuramente dato coraggio a quanti di loro si sentono più soli o in difficoltà.

L’augurio è che la carica e l’entusiasmo di questa giornata sia anche il giusto carburante per portare a compimento gli impegni assunti e dare sempre più centralità ai diritti dei bambini e dei ragazzi.

Certo, i processi partecipativi, sono difficili. Ma sono davvero l’unica via possibile perché la disillusione non prevalga sulla fiducia in un futuro possibile.

Silvia Sanchini

Qui il resoconto ufficiale dell’incontro e una gallery fotografica:http://tour.garanteinfanzia.org/2015/02/quando-i-ragazzi-lavorano-in-proprio/

Il racconto dei ragazzi di Radio Kreattiva:http://tour.garanteinfanzia.org/2015/02/lalternativa-tra-passione-e-concretezza/

Questo slideshow richiede JavaScript.

le foto sono tratte dalla pagina ufficiale del Garante

in: http://www.riminisocial.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...