Tuo figlio potrà essere felice… Giornata Mondiale della Sindrome di Down

10003092_838429716184110_329635575_nSono oltre 1.200.000 ad oggi le visualizzazioni del breve film: “Dear Future Mom”, realizzato dal regista Luca Lucini e che ha per protagonisti 15 ragazzi con Sindrome di Down provenienti da tutta Europa che si rivolgono a una mamma preoccupata per il futuro del suo bambino e la rassicurano: “Cara futura mamma, non avere paura. Tuo figlio potrà fare un sacco di cose… Tuo figlio potrà essere felice, come lo sono io. E anche tu sarai felice…”. Un video emozionante, che racconta con estrema delicatezza i desideri, le speranze e i piccoli grandi traguardi quotidiani che ogni giovane con Sindrome di Down può raggiungere. Scrivere, lavorare, affittare un appartamento, viaggiare.

Lo spot è stato lanciato in occasione della Giornata Mondiale della Sindrome di Down che non a caso di svolge il 21 Marzo: la sindrome di Down, infatti, è detta anche Trisomia 21 perché è caratterizzata dalla presenza di un cromosoma in più – tre invece di due – nella coppia cromosomica n. 21 all’interno delle cellule. Ecco perché si svolge proprio il 21-3. Il tema scelto per la Giornata Mondiale 2014 è quello del benessere, partendo dall’idea che le persone con disabilità possano essere protagoniste di percorsi di autoderminazione e autonomia, assumendo un ruolo importante nella collettività, intessendo relazioni e scoprendosi portatori di grandi risorse malgrado le difficoltà e i pregiudizi che ancora sono purtroppo radicati nella nostra cultura.
In Italia la campagna è promossa da Coordown, il Coordinamento Nazionale Associazioni delle persone con Sindrome di Down.

Anche l’Associazione riminese Crescere Insieme aderisce a Coordown e partecipa quindi alle celebrazioni per la Giornata Mondiale.
“Una giornata davvero importante” – ci spiega Sabrina Marchetti, Presidente dell’Associazione – “perché si collega a un tema di grande attualità in questo momento: quello dell’interruzione volontaria di gravidanza. Sappiamo per certo che anche nella Provincia di Rimini ci sono stati quest’anno casi di interruzione di gravidanza legati a una diagnosi prenatale che riguardava bimbi con la Sindrome di Down”.
E aggiunge l’importanza dell’informazione su questi temi e della condivisione: “Non vogliamo giudicare le scelte di altri genitori, ma solo essere loro vicini. Quando 20 anni fa ho scoperto di essere mamma di Alex non sapevo nulla della Sindrome di Down…oggi potrei scrivere un trattato. Il ruolo di chi ci è già passato è fondamentale perché le cose che ci spaventano di più sono quelle che non conosciamo e la consapevolezza è già invece un primo passo verso un futuro più sereno”.

“Oggi, come racconta benissimo il video Dear Future Mom, le persone disabili sono sempre più attive e indipendenti.” Conclude Sabrina Marchetti: “Dobbiamo attrezzarci per essere testimoni di questi cambiamenti e guardarli da una prospettiva diversa per offrire ai giovani con Sindrome di Down e alle loro famiglie sempre maggiori opportunità”.

Silvia Sanchini

http://www.newsrimini.it/sociale

L’hashtag ufficiale della Giornata Mondiale sulla sindrome di Down è: #WDSD2014
L’hashtag ufficiale della campagna Dear Future Mom è: #DearFutureMom
Il video è disponibile su Youtube.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...