Il mio Natale

Natale per me quest’anno sono gli occhi neri di Abdul.

La disperazione di Jamil.

E Caterina, che è diventata mamma troppo presto e ha paura.

O Cristian, che il Natale probabilmente lo trascorrerà su una panchina della stazione.

Natale per me quest’anno è anche la tenerezza di Papa Francesco.

È il miracolo della vita che si ripete nella maternità.

Sono i cambiamenti che attraversano la vita delle persone a cui voglio bene.

È la mia famiglia, che quest’anno ha avuto il coraggio di ricominciare.

Natale per me quest’anno è il sorriso di Sara e, insieme a lei, quello di tutte le persone che non ci sono più.

Da Rimini a Roma, da Venezia a New York, da Gerusalemme a San Paolo, dal Bangladesh all’Albania… il mio Natale quest’anno passa attraverso gli sguardi, i gesti e l’umanità che ho avuto la fortuna di incontrare.

Mai come quest’anno sono davanti al Signore a mani vuote.

Posso solo augurarmi che Lui venga, ancora, e riempia nuovamente quelle mani del Suo abbraccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...